Dematerializzazione

29 Ott

PA: “Nana, domani andiamo dal mio patrigno a mangiare il cinghiale! Sei contenta?”
N1: “Ma non mi piace!” e attacca a piangere.

Il motivo per cui lei pianti un casino su qualsiasi tipo di alimentazione mi è sconosciuto. Non le piace, non lo vuole assaggioare, se lo assaggia ti dice che non le piace (salvo farlo fuori il giorno dopo). Non so, forse è ricerca di attenzioni, o forse è semplicemente un po’ stronzetta.

PA: “Guarda Nana che il cinghiale ti piace…”
N1: “Non è vero!”
N2: “Davvero, Nana, fidati, ti piace e l’hai già mangiato! E poi è ciccia, no?”
N1: “Non è vero, non l’ho mangiato!”
PA: “Nana, guarda, l’hai mangiato già.”
N1: “Si, ma era un cinghiale… senza cinghiale!”

Abbiamo scoperto il segreto della dematerializzazione. Come far sparire un cinghiale, e farlo mangiare senza il sapore di cinghiale. Logica stringente, no?

Per inciso: la Nana ha pianto mezz’ora, poi l’abbiamo portata a mangiare il cinghiale, ci abbiamo discusso per farglielo mangiare, dopodichè si è mangiata un piatto di tagliatelle col cinghiale, un pezzo di cinghiale in umido, e si è FATTA LASCIARE GLI AVANZI per mangiarlo il giorno dopo.

Dovrei ucciderla, non trovate? 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: